Vola Samsung, fino a quota 300 milioni. Una quantità enorme, oltre che ufficiale perchè comunicata in queste ore dall’azienda stessa, chiaramente entusiasta di numeri a dir poco soddisfacenti.

Sì, perchè con numero di questo genere Samsung potrebbe addirittura diventare il primo venditore al mondo di smartphone, più di rivali del settore affermati come Apple e più anche dell’azienda che da sempre vende grandi quantità di dispositivi, nonostante le difficoltà di questi ultimi mesi, ovvero Nokia.

La stessa azienda asiatica ha commentato il raggiungimento della soglia dei 300 milioni di smartphone, svelando il segreto di questo successo: “Il punto principale è la differenziazione dell’offerta dal punto di vista delle piattaforme. Oltre a smartphone basati sul Bada, Samsung vende anche dispositivi basati su Windows Phone e Android”. Ad ognuno il suo dispositivo, insomma, con la possibilità di avere accesso comunque a funzionalità di base avanzate, ma potendo in ogni caso optare tra soluzioni più o meno costose.

Naturalmente hanno fatto la loro parte anche le scelte azzeccate su alcuni smarthpone da spingere in modo particolare sui mercati di tutto il mondo. Parliamo naturalmente della serie “Galaxy”, con modelli S ed S II, che hanno appunto fatto di Samsung un marchio affermato a livello mondiale accanto all’iPhone di Apple, altro vero e proprio “must” del mercato attuale.

Ora vietato fermarsi. L’obiettivo dell’azienda per il 2012, già dichiarato sempre commentando i numeri riportati in chiusura di 2011, sarebbe quello di replicare l’annata vincente. Il che vorrebbe implicitamente dire piazzare il sorpasso ai danni di Nokia, che detiene ancora il primato di dispositivi mobile venduti e che punta a rinascere con i nuovi modelli targati Windows Phone 7.

Nel frattempo su tutte le altre è Samsung a sorridere, coi suoi 300 milioni di modelli venduti.

di Matteo Aldamonte

Matteo Aldamonte - blogger, copywriter e giornalista - è il responsabile editoriale dei contenuti sul network Ciak.

Matteo Aldamonte

Ciak! on Facebook

  1. Un po' di silenzio! Perché non lasci un commento?